Una scala per far ascendere o discendere Preziosi lontano dal Genoa

Autore: 
tidon grifo

Eccoci di scena alla scala del calcio.
E sono risate per tutti, tranne che per noi genoani, alla scala più che un dramma lirico va in scena una commedia triste
E il regista e produttore della nostra compagnia di saltimbanchi è li in tribuna a presenziare come grossista di giocatori.
È una serata fredda ma limpida ma nel Genoa tutto è torbido, un groviglio di orrori che ripugnerebbe chiunque, una società di calcio allo sbando più totale, un impasto velenoso che così resterà finché resterà Preziosi.
Quest’uomo è ormai impossibile vederlo, immaginandosi il suo ghigno, ed è impossibile pensarlo, solo a vederlo fa venire delle terribili coliche e solo a pensare che lui sia li inamovibile alla guida del Genoa provoca conati di vomito.
Ma lui è li, insistente come un incubo ricorrente
Orribile come la peste, una sciagura da cui non si vede la fine
Preghiamo qualsiasi cosa, qualsiasi atto, qualsiasi evento che ci risparmi la sua presenza alla guida del Genoa ma lui è li
E stasera era li a san siro a godersi la nostra ennesima umiliazione
E adesso via alla giostra di allenatori, di amici, di trafficanti e di schifezze
Un uomo che ha inquinato il calcio esattamente come Moggi
Ed è purtroppo toccato a noi
Che un Dio pietoso ci liberi di lui per sempre