28: Brescia-Genoa

Pareggio di rigore

Autore: 
tidon grifo

Non ci apettavamo una ripresa cosi difficile

Riparte un campionato estivo per le televisioni, un campionato con un Genoa che a fine febbraio sembrava in ripresa.

E invece sembra di dover riparitre da zero.

Ci sono cinque cambi adesso ma tutti i giocatori sembrano fisicamente a terra

E' probabile che Preziosi non si aspettasse  una ripresa del campionato (e non ce lo aspettavamo nemmeno noi per la verità, non è che facciamo i salti di gioia per questa appendice estiva) e però che abbia detto ai giocatori "state li tranquilli ad aspettare il calciomercato che sapete bene che è il vostro destino se siete qua, apettate solo che maturi l'occasione e vi spedisco il cartellino col vostro prezzo".

Invece il campionato è ripreso, senza pubblico e a orari improbabili.

Ed è subito una figuraccia a Marassi contro il Parma.

Si poteva credere che Parma e Brescia fossero un bel viatico per uscire dalle secche degli ultimi posti.

Ma neanche per sogno.

Oggi contro un Brescia praticamente già retrocesso ci sono voluti due rigori per strappare  un misero pareggio.

E con Il tentativo di Nicola di cambiare squadra rispetto al Parma, lasciando Schone e Criscito in panchina e provando altri attaccanti, oltre al rispolvero di Zapata.

Ma le cose sembrano addirittura peggiorare,  dopo dieci minuti siamo già sotto di due gol.

Due contropiedi del Brescia semplici e lineari che trovano tutta la difesa impreparata ed in ritardo, con gravi responsabilità di tutti, comreso Soumaoro che sembrava un grosso puntello per la difesa.

Il gioco sembra scomparso, Nicola si direbbe che debba ripartire da zero, sopratutto ritrovare una sorta di formazione titolare o di base che non sia sa quale possa essere.

L'unica nota positiva sembra essere  il ritorno di Iago Falque che perlomeno ha qualche spunto e non sbaglia i rigori. oggi schierato come mezzala.

Poi con i cambi la difesa diventa a quattro, il centrocampo a tre con l'ingresso di Schone, ma in verità si peggiora  e dopo aver pareggiato la partita con due rigori miracolosi si chiude in affanno col rischio di perdere.

In due partite abbiamo provato tutti gli attaccanti e tutti sembrano spuntati, si spera solo nel ritorno di forma di Sanabria, che oggi perlomeno è stato l'unico a fare un tiro in porta.

Per il resto un rigore dubbio ci ha rimesso in partita nel primo tempo e poi nel secondo un rigore piu netto stante le regoli attuali ci ha permesso di pareggiare.

Sembrano tutti fuori fase, tutti i difensori, Biraschi fuidificante che non fluidifca ne difende, Criscito lasciato giustamente in panchina, Behrami stanco, Sturaro fumoso e confuso, Barreca invisibile e Ghiglione anche, quest'ultimo addirittura in ritardo su un bell'appoggio di Pandev.

Ecco, Pandev, il vecchietto che nel secondo tempo almeno ha avuto due tre spunti da giocatore vero

I Favilli, i Pinamonti, lottatori di belle speranze che non segnano neanche a un metro dalla porta, e Destro, boh.

Un Schone che è nuovamente scomparso dal gioco, visibilmente fuori forma

Boh, a marzo sembrava con la vittoria sul Milan che fossimo avviati ad un campionato tranquilo, invece fra un lotto di tre ma piu probabilmente di due, uscirà la retrocessa.

E noi siamo fra le due papabili, in pieno, totalmente.

Staremo a vedere, forse è questione di giocare piu partite per migliorare la condizione

Chi lo sa

Rigorata a Brescia

Autore: 
mashiro

Perin 6: incolpevole sui goal subiti, non sembra brillantissimo ma in ripresa rispetto a Parma nella gestione del match.

Romero 6: si guadagna di fortuna un rigore sul 2-0 che compensa le chiusure non perfette sui 2 goal bresciani.

Soumaro 6: non sembra al meglio, vince sulle sportellate nel resto soffre.

Zapata 6: in campo dopo tanti mesi, di mestiere.

Biraschi 6: discreto nelle due fasi, non velocissimo a distribuire la palla ma tanto impegno.

Behrami 5,5: gira un pò a vuoto, mestiere ed esperienza non gli mancano, il ritmo partita evidentemente si.

Sturaro 6: cambia 3 ruoli, li fa tutti con tanto impegno come Behrami sembra meno reattivo del solito.

Barreca 5,5: si fa saltare ingenuamente nell'occasione del primo goal, partita ordinaria con qualche discreto spunto.

Iago 6: meno brillante rispetto alla scorsa, poco assistito dai compagni. Tira un rigore pesante con coraggio.

Destro 5: si procura una buona occasione dopo pochi minuti e la sciupa, per il resto tanto impegno e poca resa.

Pinamonti 6: tanto impegno e un buon goal su rigore per il giovane attaccante scuola inter.

Ghiglione 6: un paio di cross interessanti e poco altro.

Pandev 6: alcuni guizzi dei suoi nei minuti a disposizione.

Schone 6: non ha molto ritmo e si vede ma il giocatore c'è e porta a casa la pagnotta.

Lerager 6,5: rientra dopo molto, sembra brillante, un paio di buone giocate e qualche recupero importante.

Sanabria 6: non è al top e si vede un buon guizzo e poco altro.

Nicola 5,5: la scelta di iniziare con Destro stupisce e dopo 15 minuti sembra non pagare, la riapriamo con un pò di fortuna, la pareggiamo con merito. Per la Juve servirà un Genoa migliore per evitare il pallottoliere, tanto a 10 dalla fine ha recuperato 4 posizioni e quindi ha ragione lui.